Informativa Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. X
LogoutPannello amministrazione
MENU
ACCEDI

Eventi: Carlo Verdone a Tor Vergata

Pubblicata il 08/04/2010

Ieri, 7 Aprile 2010, Carlo Verdone ha incontrato gli studenti dell'Università di Roma Tor Vergata, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia nell'Auditorium "Ennio Morricone". Dopo la proiezione del film "Io, loro e Lara", l'attore ha intattenuto tutti con aneddoti ed imitazioni, ma un momento di commozione ha trovato spazio nel ricordo del padre, a cui il film è dedicato, venuto a mancare proprio durante le riprese. Riguardo al film, Verdone ha spiegato di aver voluto raccontare un tema attuale, cioè quello della dissoluzione del mosaico familiare, e di aver scelto per il suo personaggio la figura del prete perchè voleva raccontare la storia attraverso una figura "aliena", che potesse essere sopra le parti, in grado di osservare, ascoltare e aggregare. Inoltre ha aggiunto che una cosa che non farà mai è ambientare un film nel passato, perchè lui ama vivere il presente e raccontare le storie del giorno d'oggi. Un ricordo è andato anche al grande Alberto Sordi. Ad uno studente che gli ha chiesto come vede la situazione dei laureati d'oggi (soprattutto i laureati in Lettere), tra precariato e disoccupazione, non ha negato la difficile situazione in cui si trova il paese, ma ha anche cercato di rincuorare tutti i ragazzi presenti: "la laurea serve, è un arricchimento personale; a me è servita anche per scrivere i film". Con lui c'erano l'attrice Anna Bonaiuto, che nel film interpreta la sorella; il figlio Paolo, l'amico Padre Filippo Di Giacomo, la sceneggiatrice Francesca Marciano. Il preside di Facoltà Rino Caputo, seduto fra la Bonaiuto e Verdone, gli ha consegnato la targa dell'Università.





Attendere prego...