Informativa Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. X
LogoutPannello amministrazione
MENU
Accesso utenti

Antropologia: L'uomo di Neandertal

Pubblicata il 15/01/2010

Già si sapeva che l'uomo di Neandertal non aveva quell'aspetto così animalesco come piacque pensare agli studiosi dei primi del Novecento. Com'è noto, noi Homo sapiens non discendiamo dall'Homo neanderthalensis, ma siamo due specie distinite che hanno convissuto. Infatti, l'uomo di Neandertal è vissuto tra 350.000 e 30.000 anni fa, mentre noi uomini sapienti abbiamo avuto origine 200-100.000 anni fa. Siamo, per così dire, "cugini". Si sapeva già anche che il livello culturale dei neandertaliani era elevato: producevano infatti utensili litici, come armi e attrezzi, molto efficienti. Ciò che è però venuto alla luce recentemente, in due siti archeologici in Spagna, e che conferma ancora una volta quanto fosse sofisticata la loro cultura, sono delle conchiglie perforate, per essere composte in collane o utilizzate come pendagli, e dei pigmenti minerali per colorare il corpo. Questi materiali risalgono a 50.000 anni fa, dunque molto prima dell'incontro dell'Homo neanderthalensis con l'Homo sapiens.

Feed RSS Se vuoi restare sempre aggiornato sulle nuove news che vengono caricate, puoi Iscriverti ai nostri Feed RSS. Qualora non avessi un RSS Reader, puoi ricevere le novità comodamente via Email, iscrivendoti dal seguente link Iscrizione RSS Email. Questi servizi e la loro sottoscrizione sono completamente gratuiti e disattivabili in qualsiasi momento.

Attendere prego...